Hotel Al Tezzon

DETTAGLI DEL PROGETTO

Localizzazione: Camposampiero, Padova, Italia

Cliente: Katia Ristorazioni sas

Progettista: Diego Stocco

Progetto: 2010

Tipologia: Hotel, Ristorante

Stato: Incarico in corso

La grande copertura vetrata che sovrasterà parte del cortile interno dell’hotel è costituita da quattro elementi a pianta quadrata agganciati tra di loro a formare un quadrato di dimensioni 15×15 m. ognuno dei quali ha un solo punto di appoggio a terra per mantenere lo spazio sottostante il più libero possibile, un raccordo orizzontale ne determina la chiusura e la connessione verso il palazzetto. Le forme di tale progetto traggono ispirazione dalla natura, in particolare dalle piante e dalla relazione con il contesto territoriale, visto non come forma statica, ma come un organismo in movimento ed evoluzione, in cui succede sempre qualcosa, e capace di adattarsi agli usi più diversi. I telai realizzati in acciaio verniciato di colore bianco, come degli alberi stilizzati  rappresentano la struttura che diventa la vera protagonista dello spazio valorizzandolo e caratterizzandolo, ed al tempo stesso rappresentano l’unico elemento di supporto di una copertura vetrata trasparente che su di essi si adagia.

Volutamente vuole essere un elemento che dialoga con l’esistente solo sotto il profilo dimensionale, perchè dal palazzetto trae solamente la dimensione della larghezza ed il limite in altezza, ma si stacca completamente da tutto ciò che gli sta intorno perchè solo in questo modo sarà possibile dare il giusto pregio e valorizzare al meglio la bellezza del luogo data da ciò che è già stato costruito e la bellezza di ciò che di nuovo in esso verrà calato.

Sempre all’interno del cortile, a chiusura della visuale sul lato Est, verrà realizzato un muro rivestito in lastre di pietra che servirà da sfondo ad una rigogliosa vegetazione piantata all’interno di una grande vasca rivestita nel medesimo materiale. Dietro a tale muro verranno così celate tutte le macchine esistenti per il trattamento aria dell’hotel ed il nuovo deposito per la biancheria da lavare.

Tale deposito esternamente si presenterà come un piccolo padiglione con finitura ad intonaco di colore bianco, copertina in pietra a coronamento della parte superiore e porta scorrevole sul fronte Nord realizzata in listelli di legno.