Casa CS

DETTAGLI DEL PROGETTO

Cliente: Privato

Progettista: Diego Stocco

Progetto: 2014

Lotto: 921 m2

Volume: 1100 m3

Tipologia: Residenziale

Stato: Opera in corso

Questo progetto si è rivelato da subito una vera “sfida”. Non è stato semplice, infatti, intervenire nel tessuto urbano del centro di Camposampiero, caratterizzato da elementi di importante storicità meritevoli di valorizzazione.

Il compito attuale dell’architetto, che si trova ad operare in un contesto già fortemente edificato, è quello di trovare un giusto equilibrio e convivenza tra passato e presente, esprimendosi con un linguaggio contemporaneo. Il tema dell’inserimento del nuovo all’interno del costruito, d’altro canto, costituisce uno dei temi di indagine più importanti della ricerca progettuale contemporanea, soprattutto se riguarda aree interne al tessuto compatto della città storica.

La casa appare come un volume solido bianco al secondo livello che appoggia sopra al piano terra, più scuro perché completamente rivestito di pietra quarzite grigia, ad eccezione del volume che identifica l’ingresso.

La casa assume una personalità quasi “introspettiva”, non solo per la sua forma, ma anche grazie ai materiali impiegati. Ogni apertura è stata studiata per stabilire un nuovo rapporto con l’intorno e con le torri medioevali che impreziosiscono il centro storico, fornendo all’utente inquadrature inaspettate del paesaggio, in diverse dimensioni, proporzioni e profondità.

All’ingresso il visitatore viene accolto dal vuoto del patio centrale a cielo aperto che permette di godere di una grande illuminazione naturale all’interno, in questa zona centrale un albero e la vegetazione diventano protagonisti portando il giardino in casa.

Intorno al patio si trovano il soggiorno e l’ampia sala da pranzo che, mediante delle grandi vetrate, gode della vista sul giardino. Una spaziosa cucina, uno studio ed i locali di servizio completano il piano terra.

Le camere, dotate di bagno privato e cabina armadio, sono poste al secondo livello; un unico corridoio collega tutte le stanze per ottimizzare le aree di circolazione. Sullo stesso livello, si trova la spa con una grande vetrata che affaccia sul patio interno e da cui è possibile accedere ad una scaletta in ferro sospesa sul vuoto che consente l’accesso al terrazzo in copertura.

Da questo livello si può godere di giardino pensile affacciato a 360° sulla città e attrezzato con tutto ciò che serve per godere di momenti di relax e organizzare allegri pranzi e serate all’aperto con gli amici, una vera e propria oasi verde, con giardino pensile, aiuole, un affascinante pergolato con lamelle orientabili e tende a scomparsa e il solarium in legno di teak con vasca idromassaggio.

Ogni scelta tecnologico-impiantistica è stata finalizzata alla riduzione dei costi ambientali attraverso il risparmio delle risorse, il volume compatto dell’abitazione per ridurre le dispersioni termiche, l’attenzione nell’orientamento degli ambienti interni, l’uso di un ampio portico con funzione di intercapedine areata per gli ambienti esposti verso Sud, la parete perimetrale in laterizio con sistema di isolamento a cappotto in lana di roccia, riscaldamento radiante a pavimento alimentato dai pannelli solari presenti sul tetto, impianto fotovoltaico, attenzione nella scelta e nell’uso dei materiali, aumento del comfort ottenuto dal miglioramento del rapporto visivo tra interno ed esterno mediante l’apertura di ampie finestre e porte che inquadrano il giardino circostante.

  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS
  • Casa CS